Ente di Gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime - Valli Gesso, Stura, Vermenagna

Home / Territorio / I Parchi Naturali / Ente di Gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime - Valli Gesso, Stura, Vermenagna
Ph. G. Bernardi - il rifugio Bozano (2453 m)
Ph. L. Martinelli - Maschio di stambecco (Archivio P.N.A.M.)
Ph. F. Voglino - il Centro Faunistico Uomini e Lupi
Ph. F. Voglino - il Giardino Botanico Valderia (particolare)
Ph. R. Gaborin - ... i mille sentieri del parco
L'Ecomuseo della Segale (Archivio P.N.A.M.)
Ph. A. Rivelli - il Lago di Valscura inferiore (Archivio P.N.A.M.)

Il Parco Naturale delle Alpi Marittime è uno dei più estesi parchi piemontesi e tra i più vasti d'Italia. Numerose cime oltre i 3.000 m, tra le quali l’Argentera (3.297 m), laghi, praterie, piccoli ghiacciai, l'abbondanza di fauna alpina e di specie botaniche costituiscono un patrimonio ambientale unico. Il suo territorio, distribuito tra le valli Gesso, Stura e Vermenagna, confina per 35 km con il Parco Nazionale del Mercantour (Francia) con il quale è gemellato. Un tempo riserva di caccia dei Savoia, che ne erano frequentatori abituali, il parco offre la possibilità di facili escursioni lungo sentieri tracciati appositamente per Vittorio Emanuele II.

Vera ricchezza del territorio e del paesaggio sono l'ottantina di laghi, quasi tutti di origine glaciale, incastonati tra le rocce o circondati da pascoli. E a dare prestigio all'area è ancora l'acqua con la presenza di preziose sorgenti termali che sgorgano ai piedi del monte Matto, in località Terme di Valdieri, a temperature che raggiungono i 70° C.


I CENTRI VISITA

I Centri visita e i musei del Parco sono strutture che offrono l'occasione per avvicinarsi al patrimonio naturale e culturale del territorio, per approfondire la sua conoscenza e sono organizzati per accogliere i turisti e le scuole che trovano a loro disposizione allestimenti, materiali divulgativi e punti di vendita di souvenir, pubblicazioni e prodotti locali.

•    Centro Faunistico Uomini e Lupi
Il Centro faunistico Uomini e Lupi è il primo centro delle Alpi italiane interamente dedicato alla conoscenza del lupo. Come l’animale è arrivato nelle Alpi, la formazione e la vita dei branchi, le tecniche di caccia e l’affascinante storia di Ligabue, il giovane maschio seguito nei suoi spostamenti dall’Appennino parmense fino alle Alpi Marittime: sono questi alcuni dei temi sviluppati nel centro visita in località Casermette di Entracque, che comprende anche un’area recintata di otto ettari al cui interno vivono alcuni esemplari di lupo.
Fa parte del complesso un secondo spazio espositivo (2km circa) in Entracque paese, raggiungibile con mezzo proprio, a piedi o in bicicletta. Il centro di Entracque è dedicato al rapporto uomo-lupo: dai miti dell’antica Roma al Lupo Alberto dei fumetti. La visita delle due sezioni è indipendente e quindi si può iniziare con una o con l'altra. Il tempo necessario per ciascuna visita è poco più di un'ora.


    Centro Visita di Terme di Valdieri
E' una moderna struttura in cui è ospitata una mostra permanente sulla fauna e sulla flora dell'area protetta. Il centro è dotato di una sala esposizioni (per mostre temporanee) adibita a proiezioni a ciclo continuo. All'interno è presente un park-shop. Il Centro visita è aperto in estate.
Per facilitare la conoscenza della flora e vegetazione del Parco, alle Terme di Valdieri, è stato allestito il giardino botanico alpino ValderiaIn quattordici ambienti naturali o ricreati artificialmente sono raggruppate oltre 450 specie di fiori e piante, molte delle quali endemiche.

    Centro Visita di Vernante
Il centro ospita esposizioni temporanee , salette per mostre ed un park-shop.

•    Museo Attilio Mussino
Il museo è dedicato ad Attilio Mussino tra i più noti illustratori di Pinocchio che visse gli ultimi anni della sua vita a Vernante. Nell'esposizione permanente si trovano i suoi disegni originali, copie del libro dedicato al burattino, oggetti e altre opere dell'artista.

•    Museo della Civiltà della Segale
Questo piccolo museo in frazione Sant'Anna di Valdieri è un elemento dell'Ecomuseo della Segale. È un contenitore di storie e di tradizioni che trovano nella segale il loro denominatore comune. Un racconto che conduce il visitatore fino a terre dove le case sono ricoperte di paglia, a luoghi in cui il tempo è scandito dalle stagioni, da riti propiziatori, da incontri serali nelle stalle. Nelle sale del museo sono approfondite sezioni dedicate agli aspetti botanici e colturali della segale; postazioni multimediali narrano dell'orso di segale e della panificazione; pannelli ruotanti illustrano gli impieghi medici del cereale e le relazioni tra segale e stregoneria. Il percorso permette di conoscere l'ambiente e di leggere i segni operati dall'uomo per la propria sopravvivenza. Il principale obiettivo è far prendere coscienza della peculiarità del vivere in montagna, della difficoltà che questo ambiente impone negli spostamenti, nelle attività produttive, nelle abitudini quotidiane.

•    Museo della Resistenza e del Territorio
A Valdieri, in un antico palazzo a fianco del Municipio il comune ha ricavato uno spazio espositivo in cui sono esposte gigantografie legate alla figura del presidente della Repubblica Sandro Pertini. Particolare importanza ha la sezione archeologica che ospita i reperti rinvenuti dalla Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte nella vicina necropoli protostorica di via delle Ripe che costituisce una necessaria integrazione alla visita.


Ente di Gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime
Piazza Regina Elena, 30 - 12010 Valdieri (CN)
Tel. +39.0171.976800
Fax +39.0171.97542
info@parcoalpimarittime.it
www.parcoalpimarittime.it

Il portale dedicato al Parco Naturale delle Alpi Marittime ed al Parc national du Mercantour è ora on-line: www.marittimemercantour.eu