Valli Po Bronda e Infernotto - Balma Boves

Home / Attività outdoor / Escursionismo / Itinerari escursionistici per tutti / Valli Po Bronda e Infernotto - Balma Boves
Foto Franco Voglino

 

BALMA BOVES - Valle Po

Comune di Sanfront, frazione Rocchetta

per chi: tutte le età
dislivello: +175 metri totali
distanza: 3 km totali giro circolare
tempo necessario (al netto delle soste):
45 minuti in salita, 1 ora in discesa
tipo di percorso: percorso circolare su sentiero, sterrata, asfalto
quota di partenza: 520 metri
quota di arrivo: 650 metri
quando: tutto l’anno in assenza di neve;
per le visite guidate da aprile ad ottobre

Percorso che da Sanfront porta alle tipiche “balme”, ricoveri di pietra posti a riparo di un’enorme sporgenza rocciosa, un mondo antico ancora intatto in cui provare l’ebbrezza di un vero viaggio nel tempo. Due sono i possibili sentieri per raggiungere l’incanto di Balma Boves, e proprio per questa dualità è possibile effettuare un percorso ad anello.

Da Sanfront si segue la segnaletica per la borgata Rocchetta, appena dopo il ponte sul Po si prende a destra per la Vecchia Centrale. Da qui parte la “via del bosco”, un poco più impegnativa ma decisamente di maggior fascino poiché passa nel fitto del bosco di castagni. Dal locale ristoro si prosegue lungo l’asfalto per un centinaio di metri prima di salire lungo il sentiero segnato da cartelli e frecce gialle. Il tracciato è piuttosto ripido poiché si tratta, in effetti, di “tagliate” per evitare di passare all’interno di cortili privati. Il tratto è però breve e termina lungo una carrareccia che attraversa un bel bosco di castagni. Si incontrano diversi bivi, tutti ben segnalati con cartelli di legno, continuando a salire con tornanti nel bosco fino a sfociare a Case Forano, dove si unisce alla strada che giunge da Rocchetta e che verrà utilizzata per il ritorno. In questo punto si trova un pannello didattico con alcuni tavolini.

Si passa in mezzo ai due edifici e qui il sentiero diventa lastricato e bordato da lose (lastre di pietra) infisse verticalmente, in un ambiente affascinante e suggestivo. In breve si giunge al primo degli edifici di Balma Boves caratterizzato da una lunga scala a pioli. Poco oltre si segue il viottolo in salita che passando dietro alla cascata (copiosa solo in primavera) giunge nel cuore della borgata dalle tipiche abitazioni prive di tetto a falda poiché posta al riparo una parete rocciosa aggettante. Un luogo pieno di fascino che saprà incantare i piccoli escursionisti.

La visita alla borgata è libera ma vengono effettuate a pagamento visite guidate che portano anche all’interno degli edifici, permettendo la conoscenza più approfondita della storia e delle leggende del luogo (info: www.balmaboves.it).

Una volta terminata la visita al sito si torna indietro lungo la selciata fino a Case Forano. Da qui si prende a destra la sterrata in discesa graduale che si trasforma poi in asfalto. Giunti in prossimità della borgata di Rocchetta si prende la via asfaltata a sinistra che passa davanti al cimitero e torna al punto di partenza.

Note: Chi si muove con passeggino deve seguire a ritroso la via della discesa, utilizzando il parcheggio del cimitero di frazione Rocchetta e seguendo la via prima asfaltata e poi sterrata fino a Case Forano. Gli ultimi trecento metri di selciata possono invece risultare difficoltosi. In base ai “mezzi” usati va valutato se abbandonarli qui e proseguire tenendo i pupi in braccio.

Si tenga presente che non vi sono fontane.


Scarica il gpx del percorso:

Balma Boves