Octavia - Vottignasco Bosco Fiabe

Home / Attività outdoor / Escursionismo / Itinerari escursionistici per tutti / Octavia - Vottignasco Bosco Fiabe
Foto Franco Voglino

BOSCO DELLE FIABE, Vottignasco

Octavia

per chi: per tutti ma non con passeggino
dislivello: irrilevante
distanza: 5 km totali
tempo necessario (al netto delle soste): 2 ore totali
tipo di percorso: anello su asfalto, sterrata, sentiero
quota media: 390 metri
quando: tutto l’anno anche in presenza di neve

Facile e divertente passeggiata di pianura che va di storia in storia percorrendo tratti agresti e fitti boschi della “Foresta di Vottingam”. Dai parcheggi nei pressi del cimitero di Vottignasco si imbocca la strada a sinistra che diventa quasi subito sterrata passando tra i campi coltivati.

Giunti a ridosso della linea degli alberi si ignora una sterrata (sulla sinistra) per imboccare subito dopo un sentiero a sinistra (cartello Biancaneve e i 7 nani). Il sentiero si inoltra tra gli alberi immergendo i piccoli escursionisti nelle vicende narrate dalla fiaba e illustrate dagli scolari di Vottignasco. Unica attenzione va prestata dopo il dodicesimo pannello: si deve prendere a sinistra arrivando subito ad una sterrata nei pressi di una specie di tavolo gigante. Si segue ora la sterrata verso sinistra arrivando in breve sulla strada sterrata già percorsa precedentemente.

La si prende a sinistra, superando l’imbocco del sentiero già percorso, arrivando ad un grande incrocio nei pressi del Fiume Maira. Si prende ora la sterrata a destra, cominciando a risalire il corso del Maira alternando tratti aperti a tratti un po’ più boscosi fino ad incontrare il Bosco della Lepre e della Tartaruga. Tre pannelli che narrano la singolare gara svoltasi tra questi due animali.

Si noterà che i pannelli sono stampati fronte-retro, così che sia possibile leggere l’intera storia anche se si percorre il tracciato in senso opposto. Un breve tratto scoperto porta più vicini al fiume ed entra tra gli alberi.

NON cercare di avvicinarsi alle rive: sono troppo scoscese, tenersi sempre lungo il tracciato.

Si entra ora nella magia di Re Artù e della tavola rotonda: numerosi pannelli si susseguono nel fitto del bosco narrando le epiche vicende. Anche questi sono stampati su entrambi i lati, così che chi percorra il tragitto in senso inverso possa comunque leggere l’intera storia. Dopo i primi quattro pannelli si trova una strana cornice: se fate caso di fronte ad essa troverete su un albero un supporto per il telefono per potersi scattare un selfie.

Il percorso prosegue di capitolo in capitolo quando, un po’ a sorpresa, ecco apparire una radura in cui si trova… Non diciamo cosa, per non rovinare la sorpresa, ma garantiamo che di sicuro si avrà un grandioso “effetto wow”.

Il sentiero prosegue con gli ultimi capitoli e sbuca quasi improvvisamente dalla linea degli alberi, ricordandoci di colpo che non ci si trovava nella fitta foresta di Vottingam bensì a due passi da campi coltivati e moderne cascine. Si prende la sterrata verso destra, camminando tra le coltivazioni fino ad una cappellina per poi proseguire sempre a destra su asfalto che riporta infine al cimitero di partenza.

Note: Fontana nei pressi del Municipio.
Pur percorrendo molta sterrata, vi sono diversi tratti stretti che non permettono l’uso del passeggino. La Proloco di Vottignasco organizza anche giochi a tema ed escursioni accompagnate. Quello che si segue è una parte del Sentiero sul Maira, percorso che unisce Racconigi a Villar San Costanzo percorrendone la sponda destra e passando per Savigliano, Villafalletto, Cavallerleone, Cavallermaggiore e Busca, oltre ovviamente a Vottignasco.

Molte le attività che si svolgono attorno a questo sentiero tra cui ricordiamo la Mangia Maira, camminata gastronomica del 25 aprile

Volete proprio sapere cosa si trova nel bosco? Ebbene, troverete Excalibur, conficcata nella roccia… provate ad estrarla, se ci riuscite!

Scarica il gpx del percorso:

Vottignasco - Bosco delle fiabe