Dettaglio notizia

Home / ATL informa / Tutte le Notizie / Dettaglio notizia

CARAVAGGIO. La mostra impossibile.

Il Comune di Fossano, in collaborazione con la Diocesi di Fossano e ProgettoMondo Mlal, presenta la Mostra Impossibile, un’esposizione – evento ideata e prodotta da RAI COM,  organizzata da Munus e promossa dall'A.T.L. del Cuneese, dedicata a Michelangelo Merisi: oltre quaranta capolavori del grande Caravaggio, presentatati con riproduzioni ad altissima definizione e in scala reale.

In mostra oltre 40 opere – quasi tutto il corpus delle opere di Caravaggio – esposte nei più importanti musei del mondo, dalla Galleria degli Uffizi di Firenze al Museo del Prado di Madrid, dalla National Gallery di Londra all’Ermitage di San Pietroburgo, dal Metropolitan Museum of Art di New York al Kunsthistorisches Museum di Vienna. Tra le opere esposte, alcune celeberrime, come il Bacco e la Medusa, altre difficilmente fruibili dal pubblico, come il Ragazzo morso da un ramarro, conservato alla Fondazione Roberto Longhi di Firenze e normalmente visibile solo per motivi di studio e di ricerca, altre ancora custodite nelle chiese, come le grandi pale d’altare della Cappella Contarelli nella Chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma, che possono essere finalmente ammirate da vicino e con un’illuminazione che consente di apprezzarne dettagli e cromatismi.

La mostra consente ai visitatori anche di intraprendere un affascinante viaggio alla scoperta dei segreti della sua vita e della sua arte, attraverso film, documentari storici e spettacoli a tema, oltre ad una colonna sonora di madrigali, realizzata appositamente per la mostra, cantati da un coro a quattro voci: le musiche tratte dagli spartiti dipinti dal Caravaggio in quattro opere famose: Riposo durante la fuga in Egitto (1596), le due versioni del Giovane che suona il liuto (1596-97) e Amore vincitore (1602).

Le riproduzioni delle opere in mostra sono realizzate a partire da una matrice ad altissima risoluzione, poi digitalizzata, calibrata nei valori di luminosità e cromaticità, quindi trasferita su un supporto omogeneo e trasparente a grana finissima delle stesse dimensioni dell’originale. Si tratta di riproduzioni “certificate”, nel senso che la loro fedeltà all’originale è comprovata da autorevoli storici dell’arte italiani e stranieri.

La mostra è ospitata nel Castello degli Acaja e nel Museo Diocesano di Fossano ed è arricchita da un cartellone di eventi correlati, tra cui un progetto di esplorazione tattile di un'opera di Caravaggio, percorsi multisensoriali, conferenze, spettacoli, incontri sull'arte e cene "caravaggesche".

Promossa dal Comune di Fossano e dall'A.T.L. del Cuneese con la collaborazione della Diocesi di Fossano e ProgettoMondo Mlal (organizzazione di cooperazione internazionale che opera in America latina e in Africa con progetti di sviluppo locale e promozione dei diritti umani), ideata e prodotta da RAI - Radiotelevisione Italiana in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e curata da un comitato scientifico composto da
autorevoli storici dell’arte, tra cui Ferdinando Bologna e Claudio Strinati, la mostra è organizzata da Munus.

La mostra, allestita nel Castello degli Acaja e nel Museo Diocesano, sarà inaugurata il 9 marzo e resterà aperta fino al 2 luglio.

 

Elenco delle opere in mostra.


Orari di visita:

venerdì 15.00 / 22.00 - sabato 10.00 / 19.00 - domenica: 10.00 / 19.00

Biglietti: 
Intero € 10,00 - ridotto € 5,00
(per le famiglie con 2 figli, un bambino entra gratis)

Info: www.munus.com