FOSSANO E BENEVAGIENNA: nel cuore della Provincia Granda

Home / Arte e cultura / Percorsi Turistici / FOSSANO E BENEVAGIENNA: nel cuore della Provincia Granda
Ph. T. Aimar - Fossano, Castello degli Acaja
Ph. T. Aimar - Fossano, Duomo
Ph. T. Aimar - Fossano, Chiesa della SS. Trinità
Bene Vagienna, Teatro romano

L’edificio simbolo della città di Fossano è il Castello dei Principi Acaja, tipica fortezza medievale costruita nel ‘300 e poi adibita a residenza signorile dei Duchi di Savoia da Emanuele Filiberto e dal figlio Carlo Emanuele I. A fine ‘600 venne adibita a prigione per ospitare 400 Valdesi, poi divenne caserma e carcere. Recentemente restaurato, ospita la biblioteca, l’archivio storico ed alcuni saloni espositivi. All’interno si può ammirare la splendida Sala delle Grottesche, con affreschi di fine ‘500 . Il percorso di visita porta anche su una delle quattro torri angolari della fortezza, da dove si può godere del panorama della città. (visitabile liberamente durante gli orari di apertura della biblioteca: da lunedì a venerdì ore 14-19, mercoledì e sabato: ore 9 – 12. Visite guidate prenotabili sul sito www.ciceronefossano.it oppure in occasione di Castelli Aperti )

L’altra struttura dominante è l’imponente complesso dell’Ospedale Maggiore e della Chiesa della S.S. Trinità (o dei Battuti Rossi) costruita a partire dal 1730 dall’architetto monregalese Francesco Gallo che realizzò uno dei più suggestivi esempi di barocco piemontese. Fossano vantava una grande tradizione di confraternite: esistevano quella dei Battuti Bianchi presso la Chiesa del Gonfalone e quella dei Battuti Neri presso la Chiesa della Misericordia o di San Giovanni decollato oggi sconsacrata ma riportata all’antico splendore e trasformata in un elegante centro congressi. Altri gioielli artistici del Borgo Vecchio sono la Chiesa di San Filippo che accoglie al suo interno notevoli decorazioni che sono un trionfo del barocco, la Chiesa di San Giorgio che è la più antica della città (XIII secolo) e nonostante i successivi interventi vanta interessanti affreschi del tardo medioevo, la Chiesa di San Giovanni Battista, oggi sconsacrata ma sede di esposizioni di artisti locali.

Via Roma è l’arteria principale del centro storico, porticata e con eleganti edifici, tra i quali i palazzi del Comune e del Comandante (oggi sede della Cassa di Risparmio). Su Via Roma si affaccia anche la Cattedrale, ricostruita in forma rinascimentale nella seconda metà del settecento su progetto del Quarini. La torre campanaria (1389-1420) è l’unica struttura architettonica che si conserva dell’antico complesso medievale su cui sorse il duomo. Dalla cella campanaria si gode di una suggestiva visuale della città dall’alto.

Poco fuori Fossano in direzione Torino si incontra il Santuario di Cussanio, luogo dove la Madonna apparse nel 1521 a un sordomuto che ricevette miracolosamente il dono della parola. I padri agostiniani trasformarono l’originaria cappella in un grandioso complesso progettato da Giovenale Boetto che al suo interno conserva interessanti quadri di Claret e di Beaumont.

Consigli per gli acquisti: Fossano è sede di alcune tra le maggiori aziende dolciarie italiane come Maina e Balocco: non può mancare dunque l’acquisto di panettoni, pandoro o colombe pasquali. Ottimi anche le carni e i salumi tipici.

Informazioni turistiche:
Ufficio Turistico del Fossanese 
Numero Verde 800.210762 / Tel. +39 0172.60160
 www.visitfossano.it - iatfossano@cuneoholiday.com 


Allontanandosi verso le Langhe, si raggiunge la cittadina di Bene Vagienna, uno dei siti romani meglio conservati della provincia di Cuneo: l’antica Augusta Bagiennorum si trova in Frazione Roncaglia e conserva ancora i resti del teatro, della basilica paleocristiana e dell’acquedotto. Numerosi reperti sono conservati presso il Museo Archeologico in centro città. Nel mese di luglio l’antico teatro romano diventa la sede di un festival di cultura classica intitolato “Le Ferie di Augusto”. Il centro storico di Bene Vagienna è un interessante insieme di case medievali e barocche e saltuariamente ospita “Augusta Antiquaria”, mercatino di collezionismo e antichità con oltre trecento bancarelle.

Informazioni turistiche e calendario eventi:
Ufficio Turistico
Tel. +39.0172.654969
ufficioturismo@benevagienna.it